Il ministro Al-Khudari ha ritirato le dimissioni dopo l’intervento di Haniyah.

Dal nostro corrispondente.

Il ministro delle Telecomunicazioni e dell’Informazione tecnologica, l’ingegnere Jamal Al-Khudari (che ieri si era dimesso dal suo incarico presso il governo palestinese), ha accettato di ritirare le proprie dimissioni su invito del primo ministro Ismail Haniyah. 
Il premier ha infatti rifiutato le dimissioni durante un incontro con Al-Khudari, ieri sera: Haniyah ha dichiarato che non sono state accettate perché immotivate.

Fonti palestinesi hanno reso noto che non si è trattato di dimissioni di protesta contro posizioni assunte dal governo, quanto piuttosto per accelerare la formazione di un governo di unità nazionale e per facilitare il compito del premier dopo che era circolata la notizia di un nuovo esecutivo pronto entro dieci giorni.
Dopo aver capito che le sue dimissioni venivano strumentalizzate da alcuni per attaccare il governo, Khudari ha deciso di ritrattare.
  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.