Il ministro degli esteri incontra gli ambasciatori e i rappresentanti dei paesi arabi a Gaza

Il ministro per gli affari esteri, Ziyad Abu Amro, ha incontrato ieri nel suo ufficio di Gaza, gli ambasciatori e i rappresentanti dei paesi arabi presso l’Autorità Nazionale palestinese. Poco dopo ha incontrato una delegazione del Consiglio Legislativo palestinese.

Il ministro ha apprezzato il ruolo dei paesi arabi nei confronti del popolo e della Questione palestinese, in particolare, che hanno aiutato a raggiungere l’accordo di unità nazionale.

Abu Amro ha accennato ai contatti con i paesi dell’Unione Europea – Francia, Norvegia, Danimarca, Belgio e Svizzera ed altri paesi -, dicendo che questi sviluppi hanno indebolito la posizione israeliana e sottolineato la sua impossibilità a influire nelle decisioni internazionali nei confronti del governo palestinese.

Il ministro ha espresso la speranza che la prossima conferenza araba adotti la nuova posizione palestinese e intraprenda passi per sciogliere l’assedio, per una nuova partenza a livello interno, regionale ed internazionale.

Il dott. abu Amro ha ascoltato le relazioni degli ambasciatori riguardanti le posizioni dei loro paesi verso i nuovi sviluppi sulla scena palestinese.

Incontro dei deputati

Il ministro Abu Amro ha incontrato i deputati del Consiglio Legislativo del distretto di Khan Younes – Younes Al-Astal, Khamis An-Najjar, Bilal Al-Aga, Usama Al-Galban -per illustrare loro il programma di lavoro del ministero.

L’agenda degli esteri prevede tre fasi:

1- ricostruire il rapporto tra l’autorità palestinese e il mondo

2- riorganizzare le ambasciate palestinesi e sviluppare il loro operato a servizio del progetto palestinese

3 – migliorare il livello professionale degli impiegati del ministero degli affari esteri.

E ha sottolineato l’importanza del rapporto con il Consiglio Legislativo e i deputati e della collaborazione tra i diversi organismi palestinesi.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.