Il ministro degli Esteri svizzero: ‘Hamas è un attore fondamentale in Medio Oriente’.

Agenzie. Hamas è un “attore fondamentale” in Medio Oriente: sono parole del ministro degli Esteri svizzero Micheline Calmy-Rey, pronunciate domenica e riportate da AFP.

In un’intervista con il giornale svizzero “Nzz am Sonntag”, Calmy-Rey ha parlato della visita della delegazione di Hamas alla capitale svizzera Berna, avvenuta due settimane fa, nel corso della quale i membri del movimento islamico hanno incontrato i massimi dirigenti del governo elvetico. La stessa Calmy-Rey ha ricevuto il leader palestinese Mahmud az-Zahar, secondo AFP.

“Hamas è un attore fondamentale in Medio Oriente (…) e non lo si può ignorare se si vuole porre fine a questo conflitto pluridecennale”, ha dichiarato Calmy-Rey al quotidiano, esprimendo quindi preoccupazione per la situazione umanitaria di Gaza.

Durante il suo soggiorno in Svizzera, az-Zahar avrebbe incontrato anche l’ex ambasciatore Usa presso le Nazioni Unite, come ha rivelato il “Washington Post” la settimana scorsa.

Pur avendo vinto le elezioni parlamentari del 2006, che furono sottoposate anche a una supervisione internazionale, Hamas è disconosciuto da Stati Uniti, Israele e molti stati europei, che considerano il movimento un’“organizzazione terroristica”.

Nel frattempo, Israele avrebbe espresso indignazione per la visita di Hamas. “Siamo sorpresi che la Svizzera permetta l’ingresso nel suo territorio alla delegazione di quella che la maggior parte dei paesi etichetta come organizzazione terroristica”, ha dichiarato in un comunicato stampa l’ambasciatore israeliano a Berna.

Da parte sua, riporta Afp, il ministero degli Esteri svizzero si è detto a sua volta sorpreso dalla risposta israeliana, specialmente per il fatto che lo stato elvetico mantiene come punto cardine della propria politica la neutralità e il ruolo di mediatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.