Il ministro degli Esteri turco: ‘Le bombe al fosforo contro Gaza sono un crimine abominevole’.

 

Washington – Pic. Il ministro degli Esteri turco Ahmet Davutoglu ha affermato che l’utilizzo da parte di Israele di bombe al fosforo durante l’aggressione alla popolazione indifesa di Gaza non è stato affatto un “errore”, ma un crimine abominevole.

Davutoglu, in un seminario tenutosi a Washington martedì scorso, ha detto che la Turchia ha criticato duramente Israele per aver commesso un “grave errore” aggredendo Gaza.

Il suo Paese non rimarrà certo in silenzio di fronte ai crimini commessi nella “nostra regione”. Ankara, infatti, farà ogni sforzo possibile per risparmiarle nuove tensioni e tragedie umanitarie.

Il capo della diplomazia turca ha anche affermato che egli personalmente si oppone alla proliferazione di armi nucleari, poiché sono ancor più devastanti delle catastrofi naturali.

Né l’Iran né Israele dovrebbero possedere armi nucleari, ha sottolineato, aggiungendo che la regione vicino-orientale dovrebbe essere libera da armi nucleari.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.