Il ministro delle finanze palestinese inizia un giro di visite in Europa per raccogliere fondi per la casse palestinesi.

Il ministro delle finanze palestinesi, dott. Salam Fayyad, è partito ieri per una visita a Belgio e Norvegia per normalizzare i rapporti con i paesi dell’Unione Europea e tentare di ottenere i finanziamenti necessari per i bilanci palestinesi, che attraversano una grave crisi economica.

Fayyad, che è giunto ieri a Bruxelles per incontrare il rappresentante per gli affari esteri della UE e il presidente del Parlamento europeo, ha dichiarato: “Questa visita ha lo scopo di normalizzare i rapporti economici e finanziari tra noi e l’Unione Europea e altri paesi come la Norvegia”.

 

I responsabili europei hanno diminuito il numero di incontri previsti con Fayyad, in considerazione del fatto che l’Unione Europea deve ancora prendere decisioni definitive per quanto riguarda gli aiuti economici diretti all’Autorità palestinese, bloccati dopo la formazione del precedente governo palestinese.

 

Fayyad ha dichiarato che gli incontri rappresentano un "mezzo e non l’obiettivo" e ha aggiunto: "Noi tentiamo di ottenere aiuti tramite una via giusta per riuscire a normalizzare i rapporti economici e finanziari con l’Occidente".

Ha poi annunciato che subito dopo si dirigerà negli Stati Uniti per partecipare all’incontro del fondo monetario internazionale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.