Il Parlamento siriano chiede sanzioni contro Tel Aviv

Damasco – Infopal. L'assalto israeliano alla Freedom Flotilla: “Un crimine contro l'umanità” afferma la Siria.

Il Parlamento siriano si è rivolto alle istituzioni internazionali e ai gruppi parlamentari per valutare l'adozione di provvedimenti ed iniziative de facto contro Israele, per “impedire allo Stato ebraico di perpetrare ad oltranza violazioni dei diritti umani”.

Il “Consiglio popolare” siriano si è appellato alle unioni parlamentari europee ed arabe, dell'Asia e della zona Euro-Mediterranea chiedendo espressamente “di assumere una posizione chiara e determinata da portare in pratica, ovvero misure concrete”.

L'agenzia di stampa ufficiale siriana ha riportato che il Parlamento denuncia “l'incapacità della comunità internazionale nel decretare l'imposizione di sanzioni contro Israele. Questa scelta può solo incoraggiare il terrorismo e la pirateria di Israele. 

Bisogna porre fine all'aggressività israeliana contro i palestinesi e nei territori occupati. 

Per la Siria, cooperare per rompere il blocco su Gaza e garantire l'apertura delle frontiere del territorio assediato è un imperativo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.