Il Partito del Popolo ha fatto sapere di non aver ancora deciso se entrare nel governo.

Walid Al-Awadh, del Comitato centrale del Partito del Popolo palestinese ha dichiarato che il suo partito non ha ancora annunciato la propria partecipazione al prossimo governo.

Rispondendo a quanto riportato dai media in riferimento all’assenso del suo partito a entrare nel prossimo governo, ha spiegato che è stata presentata una lettera al premier Haniyah contenente punti importanti da inserire nel

programma del governo.

Al-Awadh ha sottolineato che il successo del governo si manifesterà nella capacità di rispondere alle esigenze dei cittadini, nel riuscire a fermare il disordine pubblico, nel collocare tutti i gruppi armati all’interno degli apparati di sicurezza, nel prendere in considerazione un piano di riforme globali, nel porre fine al disastro economico, nel risolvere la povertà e la disoccupazione, ecc.

 

Il Partito del Popolo ha chiesto di creare una sorta di Consiglio ministeriale formato da tutte le forze politiche del governo. E ha confermato di non accettare la distribuzione dei poteri tra Fatah e Hamas e ha invitato a creare una commissione neutrale per studiare la questione in base alla legge.

 

E ha concluso che il partito prenderà una decisione definitiva in accordo con le risposte a queste richieste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.