Il Ppp nel XXVIII anniversario del massacro di Sabra e Shatila

Ramallah – InfoPal. Il Partito del popolo palestinese (Ppp) invita tutti i palestinesi a ricordare, nel XXVIII anniversario, la strage di Sabra e Shatila, commessa dagli agenti delle truppe d'occupazione israeliane nel corso dei tre giorni tra il 16 e il 18 settembre del 1982, nella quale furono uccise 3.500 persone, soprattutto profughi palestinesi, ma anche cittadini libanesi che abitavano nel campo profughi della capitale libanese Beirut.

Il Ppp sostiene che il massacro di Sabra e Shatila “ci ricorda la bestialità israeliana, autrice di quel massacro – il più abominevole nella storia umana -, nel quale vennero ammazzati bambini, donne – anche incinte – ed anziani.

Il Ppp sottolinea quindi la necessità di tenere bene a mente, in tutto il mondo, quel massacro, per far sì che i criminali di guerra sionisti che lo commisero siano condannati penalmente.

Perciò, i palestinesi – sempre secondo il Ppp – devono mobilitarsi a livello popolare e governativo per mantenere sempre vivo il ricordo di quel massacro.

Sabra e Shatila, e le sofferenze dei palestinesi in Libano, confermano l'importanza di una maggiore attenzione alle condizioni di vita di tutti costoro, in particolare al diritto al ritorno dei profughi, in applicazione della Risoluzione 194 delle Nazioni Unite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.