Il presidente siriano: ‘Israele è un elemento di destabilizzazione nell’area’.

Damasco – Pal-Info. In un’intervista rilasciata alla BBC oggi, 17 giugno, il presidente siriano Bashar al-Assad ha ribadito la condanna della Siria all’attacco israeliano alla Freedom Flotttila e soprattutto ha parlato della grave crisi internazionale e regionale che l’operazione omicida sta producendo.

Scettico sulla possibilità di prossimi negoziati, colloqui e tanto meno di pace con Israele, le parole del presidente siriano hanno voluto riproporre al pubblico il ruolo destabilizzante svolto da Israele nell'area e la reale minaccia per numerosi paesi.

Assad sottolinea che lo stato ebraico non esita a proseguire in atti provocatori verso il suo paese come nei rapporti che la Siria intrattiene con il vicino Libano.

Proprio ad una nave libanese, pronta a salpare verso Gaza tra pochi giorni, lo stato maggiore israeliano oggi avrebbe fatto pervenire il messaggio secondo sarebbe intenzionato ad ostacolarla e ad intercettarla molto prima del suo avvicinamento alle coste di Gaza.

Nella propaganda israeliana di queste settimane, impegnata a denigrare e sminuire azioni e significati che la Freedom Flotilla attaccata portava con sé, nei giorni scorsi, Israele aveva affermato con certezza che, a bordo della missione libanese, vi fossero anzitutto, membri di Hizbullah.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.