Il segretario-generale dell’Onu dà il benvenuto al nuovo governo palestinese ma chiede il rispetto dei principi sanciti dal Quartetto.

Il segretario-generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon ieri ha dato il benvenuto al nuovo governo di unità nazionale palestinese.

Secondo quanto diramato dall’ufficio stampa dell’Onu, Ban Ki-moon ha dichiarato di sperare che la nuova amministrazione "rispetterà gli accordi esistenti e rifletterà i principi stabiliti sul conflitto nel Medio Oriente".

Il portavoce delle Nazioni Unite, Michele Montas, ieri ha dichiarato ai giornali che il segretario-generale "spera che il governo palestinese rispetterà tutti gli accordi pre-esistenti e i principi delineati dal Quartetto (Usa, UE, Onu e Russia, ndr)".

Tali accordi comprendono l’impegno sulla Roadmap – il piano che prevede l’esistenza di due stati, quello israeliano e quello palestinese, che vivono fianco a fianco in pace e sicurezza – e tutti gli accordi siglati dai precedenti governi palestinesi, tra cui il riconoscimento dello stato di Israele e il rifiuto della violenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.