Il sonno della Ragione: Comitato accademico europeo per la lotta all’antisemitismo.

La deriva di cui parla questo comunicato, firmato da alcuni intellettuali e giornalisti italiani e promosso dalle sigle riportate qui di seguito, è proprio quella che essi veicolano con dichiarazioni ad effetto: confondere la critica pacifica, a mezzo di boicottaggio, di protesta, con l’antisemitismo, il totalitarismo, il razzismo o quant’altro, è un tentativo vergognoso, estremista, violento, di ledere la libertà di espressione e di opinione.

Ormai la "Israel Lobby", attraverso i suoi "seguaci per passione o per paura", ha imposto dovunque, in Occidente e nel mondo arabo, una pesante cappa di totalitarismo ideologico, di "caccia alle streghe" (chi non è con loro è contro di loro e va eliminato, azzittito, oltraggiato, reso impotente, umiliato), di azzeramento dell’uso dell’intelligenza e del pensiero. Già essa ha liquidato la Giustizia internazionale, la Legalità, il Diritto, ora vuole imbavagliare le coscienze servendosi del potere che sa di esercitare su molti.

Questo terrorismo sta creando una paura diffusa, molta confusione e manipolazione della verità, e sta ponendo basi solide per un nuovo totalitarismo pseudo-religioso a cui sacrificare tutto.

E’ il sonno della Ragione e della Coscienza da cui è impellente ridestarsi, in nome della pace, della tolleranza tra i popoli, e per il bene dell’ebraismo stesso.

I relatori e i promotori della conferenza stampa di giovedì 7 febbraio 2008, svoltasi presso la Federazione Nazionale della Stampa Italiana, lanciano il seguente appello contro il boicottaggio della Fiera internazionale del libro di Torino.

Per adesioni:

Lisa Palmieri: billigl@ajc.org; cell. 339.347.70.77

David Meghnagi: meghnagi@uniroma3.it; cell. 339.166.29.79

Carmine Monaco: carmine.monaco@email.it; cell. 347.18.16.250

AJC – American Jewish Committee
Comitato accademico europeo per la lotta all’antisemitismo

con l’adesione di:

Colloquium Tra Occidente e Oriente
Europa Ricerca
Master internazionale di Didattica della Shoah Università Roma 3
Religioni per la pace

Appello contro il boicottaggio
della Fiera Internazionale del libro di Torino

Esprimiamo la nostra più ferma solidarietà verso gli scrittori israeliani fatti oggetto di una campagna di boicottaggio che è lesiva in primo luogo dell’immagine del nostro Paese, a cui è stata inferta una ferita a valori e principi che a settant’anni dalla Legislazione razzista e sessanta dalla Costituzione dovrebbero essere un patrimonio comune di tutto il Paese.
Facciamo appello all’intero arco costituzionale, al mondo della cultura e della scienza perché sia respinto con forza il tentativo di boicottare la Fiera del Libro.
Facciamo appello al Presidente della Repubblica perché agisca contro l’inquietante tentativo di trasformare un momento importante di dialogo fra le culture, quale dovrebbe essere l’incontro tra scrittori, in un tribunale contro lo Stato di Israele e l’intero popolo ebraico.
La letteratura è espressione di libertà: impedirne la libera voce è il primo  passo verso la deriva del totalitarismo. Ieri la letteratura è arrivata dove la politica appariva cieca e incapace di andare oltre gli stereotipi e i luoghi comuni della guerra fredda. La letteratura e l’arte uniscono le persone oltre il tempo e lo spazio, i confini e le culture. 
La minaccia di boicottaggio fa invece da sfondo ad un antisemitismo che si alimenta del conflitto mediorientale ed ha come oggetto la demonizzazione dello Stato di Israele
.

Khaled Fouad Allam – Lisa Palmieri Billig – Giuseppe Caldarola – Fabrizio Cicchitto – Luigi De Salvia – Arturo Diaconale – Rodolfo Falvo – David Meghnagi – Carmine Monaco – Roberto Natale – Valentino Parlato – Franco Siddi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.