Il tribunale israeliano rifiuta la scarcerazione dei parlamentari palestinesi sequestrati otto mesi fa.

Il tribunale superiore israeliano ha confermato ieri sera la detenzione dei deputati di Hamas incarcerati nelle prigioni israeliane, rifiutando la loro richiesta di scarcerazione. I parlamentari erano stati sequestrati dopo la cattura, a giugno dell’anno scorso, del soldato israeliano Jilad Shalit da parte di alcune fazioni della resistenza palestinese.

 

Il tribunale ha deciso di proseguire la detenzione dei parlamentari palestinesi fino alla fine delle indagini. La procura militare israeliana li ha accusati di appartenere al movimento di Hamas e di occuparvi incarichi.

 

I deputati hanno definito “illegali” tali accuse, perché basate su motivazioni di natura  politica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.