Il valico di Beit Hanun chiuso al trasferimento dei malati di Gaza

Gaza – Pal-Info. Il Ministero della Sanità di Gaza ha denunciato la decisione israeliana d'impedire a chi è affetto da infermità delle ossa e del cervello di attraversare il passaggio di Beit Hanun per farsi curare negli ospedali in Cisgiordania e Israele.

Il governo israeliano proibisce i liberi spostamenti dentro e fuori dalla Striscia fin dall'apertura del terminal di Rafah sul confine egiziano, avvenuta lo scorso giugno. Una simile misura, sostiene il Ministero, colpisce decine di casi medici.

“Impedire a un paziente di spostarsi per essere curato è considerato un crimine contro l'umanità, perseguibile dalla legge umanitaria internazionale”, ha dichiarato ieri lo stesso Ministero, chiedendo alle organizzazioni umanitarie, e in particolare alla Croce Rossa e all'Organizzazione Mondiale della Sanità, d'intervenire immediatamente per invertire questa tendenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.