Imprenditore palestinese torturato nelle carceri dell’Anp

Ramallah – Pal-Info. Un imprenditore dalla doppia cittadinanza statunitense-palestinese è stato torturato crudelmente mentre si trovava nelle carceri dell'Anp: lo riferiscono fonti del Palestinian information center (Pic).

Si tratta di Idris Hajja, 46 anni, del nord di Gerusalemme, cui sono stati frustati i piedi e somministrate diverse percosse al volto nel carcere di Byutiya, gestito dalle milizie di sicurezza dell'Anp.

Prima del suo ultimo periodo di reclusione, circa un mese fa, Hajja era stato rilasciato dopo altri otto mesi di prigione, durante i quali aveva subito il processo della corte marziale ed era stato assolto dalle accuse rivoltegli.

I familiari del prigioniero hanno contattato l'ambasciata Usa a Gerusalemme per intervenire a favore del rilascio di Hajja.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.