‘Incidenti sul lavoro’: tre operai aggrediti, picchiati e scaricati dai militari israeliani

Betlemme – Infopal. Fonti palestinesi affermano che la scorsa notte, nei pressi di al-Walaja (dintorni di Gerusalemme), le forze di occupazione israeliane hanno aggredito quattro lavoratori palestinesi: tre di loro, a causa delle percosse subite, hanno addirittura riportato la frattura dei piedi.

Sembra che i soldati israeliani hanno dapprima inseguito i lavoratori, poi, dopo il loro fermo, li hanno picchiati con manganelli e calci di fucile, e per impedire loro di tornare ai loro luoghi di lavoro nella zona di Gerusalemme gli hanno rotto le ossa dei piedi.

È degno di nota che i soldati israeliani, dopo aver pestato questi malcapitati, li hanno scaricati in una zona disabitata vicina alla cittadina di al-Walaja, i cui abitanti – dopo che i soldati se n'erano andati – li hanno trasferiti all'ospedale di Beit Jala, a Betlemme.

Fonti mediche palestinesi riferiscono che tre di loro hanno riportato fratture alle ossa e contusioni in diverse parti del corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.