Incontro a tre a Sharm el-Sheikh, Barak: consenso alla tregua ma in Cisgiordania faremo a modo nostro.

Tel Aviv – Infopal

Ieri sera, la radio pubblica israeliana ha riferito che il ministro della difesa Ehud Barak ha informato il presidente Hosni Mubarak del suo consenso all’accordo per la tregua proposta da Hamas e ha aggiunto che "prima di tutto si devono fermare le attività terroristiche, bloccare il lancio dei missili e il contrabbando delle armi dal Sinai verso la Striscia di Gaza. Se ciò non avviene, si avrà uno scontro armato tra Israele e Hamas".

Durante l’incontro con il presidente Mubarak e il capo dell’intelligence egiziana, Omar Sulaiman, Barak ha aggiunto che l’esercito "manterrà la libertà di eseguire operazioni militari in Cisgiordania anche se verrà raggiunto un accordo di cessate il fuoco con Hamas".

Alla fine dell’incontro, durante una conferenza stampa, il ministro israeliano ha affermato di aver informato il presidente egiziano che Israele vuole ottenere "con qualsiasi mezzo" la sicurezza delle cittadine a ridosso della Striscia di Gaza. E ha aggiunto: "Nel caso venga raggiunto un accordo, questo deve comprendere la questione del soldato Gilad Shalit, sequestrato dalla resistenza palestinese nella Striscia di Gaza dal 2006".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.