Incontro Abbas-Olmert: commissione congiunta per discutere del futuro 'Stato' palestinese.

Il presidente palestinese Mahmoud Abbas e il premier israeliano Ehud Olmert si sono accordati di istituire una commissione congiunta israelo-palestinese per discutere la creazione di uno Stato palestinese a fianco di quello israeliano.

E’ quanto hanno dichiarato fonti israeliane dopo il vertice Abbas-Olmert svoltosi oggi.

Gli inviati israeliani saranno due dirigenti dell’ufficio del primo ministro, uno del ministro degli esteri e uno della difesa.

Il capo dei negoziatori dell’Olp, Saeb Erekat, ha dichiarato che è anche stato raggiunto un accordo sul rilascio, durante la prima settimana di ramadan, di alcuni prigionieri palestinesi rinchiusi nelle carceri israeliane.

Fonti israeliane hanno reso noto che il governo Olmert ha posto come condizione per la prosecuzione dei colloqui con Abbas, il boicottaggio di Hamas.

Durante la visita del ministro degli esteri italiano, Massimo D’Alema, Olmert ha dichiarato che il suo governo rifiuta la richiesta di Roma di ripristinare un governo palestinese di unità nazionale. 

La ministra degli esteri israeliana, Tizpi Livni, ha preparato un piano per incrementare l’assedio economico contro la Striscia di Gaza ed è favorevole alla gestione dell’area da parte di uno "stato straniero" alleato di Israele.

La segretario di Stato Usa, Condoleezza Rice, è attesa in Israele il 18 settembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.