Incontro Rice-Abbas: la conferenza dovrà essere un successo (per Bush?).

Parlando alla conferenza stampa con la Segretario di Stato Usa, Condoleezza Rice, oggi, a Ramallah, il presidente dell’Anp Mahmoud Abbas ha annunciato che la conferenza di pace voluta da George W. Bush si terrà a novembre.

Spiegando che alcuni Stati arabi sono in dubbio se partecipare o meno al vertice internazionale, Abbas ha spiegato che vanno chiarite le "ambiguità" da parte degli "sponsor". E si è detto sicuro che una volta sciolte, i paesi arabi prenderanno parte alla conferenza.

Abbas ha chiesto anche che Israele ponga fine all’assedio alla Cisgiordania e alla Striscia di Gaza e alla costruzione degli insediamenti ebraici.

Il presidente dell’Anp ha anche reso noto che incontrerà George Bush a New York in occasione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite in preparazione della conferenza di pace.

Ha poi spiegato che Ahmad Qurei’, un ex premier palestinese, guiderà il gruppo incaricato di portare avanti i negoziati.

Della squadra farà parte anchea Yasser Abed Rabbo, membro del Comitato esecutivo dell’Olp, e il capo negoziatore Saeb Erekat.

Da parte sua, Condoleezza Rice ha evidenziato l’importanza che, attraverso la conferenza, si giunga a decisioni significative per la creazione di uno Stato palestinese. E ha aggiunto che lavorerà con il premier israeliano e il presidente palestinese al "successo della conferenza di novembre". Successo per Bush, almeno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.