Incontro Rice Abbas: questa sera verrà annunciata la ‘nuova strategia Usa’ per un nuovo processo di pace.

La Segretario di Stato Usa, Condoleezza Rice, in visita in Medio Oriente, ieri sera ha incontrato il presidente dell’Autorità Nazionale palestinese, Mahmoud Abbas, a Ramallah, e il premier israeliano Ehud Olmert a Gerusalemme.

L’obiettivo della Rice è riattivare i negoziati di pace nell’area e dar seguito all’iniziativa saudita del 2002.

Questa sera, la Segretaria di Stato Usa annuncerà la "nuova strategia americana" per promuovere il "processo di pace" tra Israele e i Territori palestinesi occupati.

La radio israeliana ha riferito che tale strategia è rivolta alla creazione di uno stato palestinese indipendente. Le trattative inizieranno attraverso colloqui separati tra Israele e la controparte palestinese. Alla fine dei colloqui verrà stabilita un’agenda per la ripresa dei negoziati.
Rice darà l’annuncio di questa nuova iniziativa questa sera, durante una conferenza stampa a Gerusalemme.

Nell’incontro con Abbas, ieri sera, la Rice ha precisato che tutte le parti devono proseguire nell’applicazione della Road Map per realizzare la visione del presidente americano George W. Bush basata sulla realizzazione dei due stati, palestinese e israeliano, che vivono in pace fianco a fianco.

La Rice ha confermato di nutrire speranza che con gli sforzi dei paesi arabi e della comunità internazionale volti a “raggiungere la soluzione dei due stati, sono sicura di riuscire a realizzare questa soluzione. Ma ciò richiede più sforzi”.

La Segretaria di Stato incontrerà nuovamente il presidente Abbas a Amman.

Quella della Rice è la quarta visita nella regione negli ultimi quattro mesi: "Questo conflitto (tra israeliani e palestinesi, ndr) – ha sottolineato – è in atto da decenni. Se fosse stato di facile soluzione, sarebbe già risolto. In poco tempo abbiamo potuto realizzare molto”.

E ha aggiunto che “è molto importante iniziare a realizzare due percorsi e delimitare un programma di lavoro unitario per far nascere lo stato palestinese e per discutere sulla prospettiva politica, in modo da far veder ai popoli palestinese e israeliano che esiste la speranza per un certo tipo di pace.  Quando essa si realizzerà, il popolo palestinese avrà il suo stato democratico e pacifico".

La Rice ha espresso il proprio interesse per le idee esposte dal presidente Abbas per quanto riguarda l’iniziativa araba che "offre la possibilità di una pacificazione arabo- israeliana. Ciò è legato a uno stato palestinese che renderà il Medioriente più sicuro e più pacifico”.

 

Da parte sua, il presidente palestinese Abbas ha affermato che la visita della Rice si colloca nell’ambito degli sforzi dell’amministrazione americana “per cercare una soluzione pacifica e applicare la visione di Bush de due stati”.

Abbas ha aggiunto: “Abbiamo parlato degli sviluppi degli ultimi giorni, del rapporto con gli israeliani, dell’incontro avvenuto tra noi e Olmert e del programma dei prossimi colloqui".

Abbas ha affrontato con la Rice la questione della "colonizzazione che ostacola l’operazione di pace", del soldato israeliano Shalit e dei detenuti palestinesi nelle prigioni israeliane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.