Incursioni israeliane contro Beit Hanoun: 500 kmq di terreni agricoli, 4 pozzi d'acqua e 25 mila alberi distrutti in pochi giorni.

Le forze di occupazione israeliane hanno demolito più di 500 kmq di terreni agricoli durante le incursioni di questi giorni contro Beit Hanoun, nel nord della Striscia di Gaza.

  4 pozzi e 25.000 ulivi e alberi da frutto, e strade, sono stati distrutti.

  50 agricoltori sono così rimasti senza fonte di reddito e sussistenza.

Beit Hanoun era il maggior produttore di agrumi della Striscia di Gaza.

Dal 2000 (inizio della seconda Intifada) a oggi, i militari israeliani hanno demolito  4.500 kmq di terreni agricoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.