Indiscriminati e numerosi gli arresti condotti da Israele in Cisgiordania

Al-Khalil (Hebron) – InfoPal. Le forze d'occupazione israeliane hanno arrestato questa mattina Ra'ed ash-Sharef, speaker di radio “Marah”.

Il padre del giornalista ha raccontato l'arresto del figlio, condotto con particolare brutalità, con l'assalto all'abitazione, il maltrattamento dei bambini e della moglie in stato interessante. La donna è stata poi ricoverata in ospedale. Ash-Sharef è stato portato dai militari israeliani in una località non identificata.

Insieme a questo, Israele ha esteso di sei mesi la detenzione amministrativa di Walid Khaled, direttore della testata “Filistin”. Khaled ha già trascorso sei mesi in detenzione, era stato arrestato ad agosto scorso, per essere rilasciato e arrestato nuovamente da lì a breve.

Il Centro per la Libertà d'Informazione palestinese “Mada” condanna questi episodi e chiede il rilascio indiscriminato di tutti i giornalisti palestinesi.

Altri otto cittadini palestinesi sono stati arrestati questa mattina dai soldati israeliani nel campo profughi di Balata (Nablus) e nella provincia di Betlemme, con operazioni che hanno coinvolto per esteso tutte le comunità palestinesi colpite, costringendo bambini, anziani e donne a restare fuori dalle abitazioni nel corso delle perquisizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.