Invasione delle forze israeliana a est di Deir al-Balah.

Gaza – Infopal

Questa mattina, le forze di occupazione israeliane di stanza alla postazione militare di Kessufim, e appoggiate da 15 mezzi corazzati, hanno invaso la cittadina as-Salqa, a est di Deir al-Balah, nella Striscia di Gaza, e hanno sparato all’impazzata.

Testimoni oculari hanno riferito che forze speciali dell’esercito di occupazione hanno preceduto l’avanzata dei carrarmati e hanno assaltato diversi palazzi; poi, si sono appostati sui tetti delle case più alte.

I testimoni hanno aggiunto che i carrarmati e i bulldozer sono penetrati per un chilometro a ovest della linea di frontiera. I bulldozer hanno iniziato a scavare i terreni agricoli, distruggendoli.

Le forze di occupazione hanno assunto il controllo delle aree di Abu Magheseb e Abu Shair. Al momento, da quelle zone non giungono più notizie degli abitanti.

Dalle prime ore del mattino, dai megafoni, i militari hanno chiesto ai cittadini di età tra i 15 e il 45 anni di uscire dalle case e di consegnarsi.

Le Brigate al-Qassam, ala militare del movimento di Hamas hanno riferito di aver colpito due bulldozer con due granate RPG.

Ieri, un soldato israeliano è morto e altri sono rimasti feriti a seguito del rovesciamento di un automezzo che li stava trasportando al valico di Kessufim.

Le forze di occupazione stanno concentrando le invasioni alle zone di frontiera della Striscia di Gaza, nel tentativo di fermare gli attacchi della resistenza, in particolare il lancio di missili di fabbricazione locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.