Invasione israeliana, un combattente di al-Qassam è morto per le ferite. 20 palestinesi uccisi in cinque giorni. Decine i feriti.

Gaza – Infopal

Ieri, fonti mediche palestinesi hanno annunciato la morte di Awad al-Fajam (22 anni), membro delle brigate al-Qassam, ala militare di Hamas, a seguito delle ferire riportate durante gli scontri armati con le forze speciali israeliane che avevano invaso la zona di Absan al-Jadida, a ovest di Khan Yunes, a sud di Gaza.

Fonti locali hanno riferito al corrispondente di Infopal che ieri, alle prime ore del mattino, sono scoppiati violenti scontri tra un gruppo delle brigate al-Qassam e una forza speciale dell’esercito di occupazione israeliano che ha tentato di entrare nella zona di Absan al-Jadida, vicino alla frontiera.

La fonte ha aggiunto che al-Fajem è stato ferito in maniera grave ed è stato trasferito all’ospedale Naser nella città di Khan Yunes. I medici non sono riusciti a salvargli la vita.

Sempre ieri mattina, nei pressi di Kessufim, a est di Khan Younes, le brigate al-Quds hanno fatto saltare in aria una jeep militare israeliana, che ha preso fuoco.

Da ieri, 7 palestinesi sono stati uccisi a seguito dell’invasione israeliana contro la Striscia di Gaza – 20 da martedì. Si tratta soprattutto di combattenti, assassinati durante bombardamenti aerei israeliani, che hanno ferito anche decine di civili.

Va ricordato che l’esercito israeliano fa largo uso di armi non convenzionali, bandite dalle leggi internazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.