Invasione israeliana vicino al passaggio di Beit Hanoun.

Questa mattina, decine di carrarmati e bulldozer israeliani sono penetrati nella zona Al-Ghazalat, vicino al passaggio di Beit Hanoun, a nord della Striscia di Gaza.
Testimoni oculari hanno riferito che più di cinque carrarmati e due bulldozer sono entrati nella zona Al-Ghazalat e hanno iniziato a edificare muri di terra.

I militari hanno impedito ai cittadini di muoversi e, di fatto, di uscire dalle case.

Da parte sua, il mukhtar (sindaco locale), Abdalah Abu Ghazal ha confermato che i bulldozer hanno demolito una moschea in fase di costruzione: "Hanno demolito e spianato il terreno della moschea An-Nur in fase di costruzione".

Abu Ghazal ha spiegato che gli abitanti non sono usciti dalle loro case per paura delle pallottole delle forze di occupazione: la zona assomiglia ad una zona militare chiusa, senza cittadini.

Si ricorda che dalla settimana scorsa, le forze di occupazione israeliane hanno iniziato le demolizioni del passaggio di Beit Hanoun, compresa qualche abitazione e le sedi delle forze della sicurezza nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.