Invaso un villaggio nel distretto di Jenin: due abitazioni palestinesi saccheggiate

Jenin – Imemc, Agenzie. Un'unità militare israeliana, di almeno 20 mezzi corazzati, ha invaso questa mattina, 16 luglio, il villaggio di Barta'a vicino a Jenin (Cisgiordania del nord), facendo irruzione in abitazioni palestinesi.

Fonti locali hanno riferito che le truppe sono rimaste in zona per quattro ore, durante le quali hanno sparato pesanti raffiche di proiettili.

L'agenzia stampa palestinese 'Ma'an' ha riportato in particolare le parole di Tawfiq Qabaha, membro del consiglio del villaggio.

“Poco dopo la mezzanotte, i militari hanno circondato la città, hanno bloccato le entrate e hanno compiuto delle perquisizioni presso le abitazioni di due cittadini palestinesi”.

Appena i soldati sono arrivati a Barta'a, alcuni ragazzi palestinesi hanno preso a lanciare pietre contro i militari che hanno risposto sparando. Non si registrano feriti.

Il proprietario di una delle due case, il 57enne Sa'id Ahmad Qabaha, è stato costretto ad evacuare la sua abitazione insieme alla sua estesa famiglia mentre i soldati eseguivano le perquisizioni all'interno dell'edificio commettendo, fra l'altro, gravi atti di vandalismo.

Un'operazione simile è stata condotta in casa del 35enne Mohammad Tawfiq Qabaha, che ha denunciato il furto di alcuni beni di proprietà della sua famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.