Inviata a David Cameron richiesta di scuse ufficiali per la dichiarazione Balfour

Londra – Prc. La dichiarazione di Balfour segna un giorno che rimarrà scritto per  sempre nella storia della Palestina e del suo popolo. Il 2 novembre  di ogni anno ricordiamo questo giorno nefasto. Quest'anno ne ricorre  il 93° anniversario: noi lo richiameremo alla memoria con i fatti,  non solo con le parole.

Non  dimenticheremo le sofferenze e il dolore che questo tragico evento ha  dato come risultato. La dichiarazione di Balfour è un evento che sta  causando ancor oggi l'espropriazione e l'uccisione dei palestinesi. I  successivi governi britannici non hanno né chiesto scusa né fatto  pressioni perché si arrivasse a una giusta soluzione della causa  palestinese.

Noi del Centro  palestinese per il ritorno (Prc), della Comunità palestinese nel  Regno Unito e del Forum palestinese in Gran Bretagna abbiamo ideato  questa petizione per spingere l'attuale governo britannico a  riconoscere il suo fallimento storico in Palestina.

La petizione  serve anche a sollecitare lo stesso governo a giocare un ruolo più  attivo nel promuovere la giustizia e i diritti umani. In più,  chiediamo che siano presentate delle scuse ufficiali e che siano  difesi i diritti e le proprietà dei palestinesi britannici. Chiunque  abbia più di sedici anni e sia cittadino britannico di origine  palestinese è incoraggiato a sottoscrivere la petizione. Per  ricevere una risposta scritta dal primo ministro ci occorrono almeno  1.000 firme, quindi vi preghiamo d'incoraggiare anche le vostre  famiglie e i vostri amici a partecipare.

Per firmare  questa petizione, potete riempire il modulo online al seguente  indirizzo:

http://nlp.prc.org.uk/lists/lt.php?id=bE1TAwZSVQxQSgEHABhTAAEFAA%3D%3D

Lettera al  premier britannico David Cameron

All'onorevole  David Cameron

Egregio sig.  Primo Ministro,

Noi sottoscritti  britannici di origine palestinese ci rivolgiamo al Governo di S. M.,  in riconoscimento del suo ruolo storico nella situazione tuttora  sofferta dai palestinesi, affinché intraprenda delle mosse storiche  per porvi fine.

Il 2 novembre  segnerà il 93° anniversario della dichiarazione di Balfour. Tale  dichiarazione rappresenta il simbolo principale del fallimento della  politica britannica in Palestina. Gli effetti turbolenti di questo  fallimento sono sopravvissuti fino ai nostri giorni, e i palestinesi  ne sono stati vittime più di chiunque altro. Da decenni, essi  soffrono guerre interminabili e massacri, e sono costretti a fuggire  dalla loro terra.

Ora, dopo  novantatré anni, 7,1 milioni di loro – tre quarti del totale –  sono stati resi profughi. La maggior parte vive degli aiuti della  comunità internazionale, molti affrontano dolori intollerabili ogni  giorno. Non sanno quando avranno fine le loro sofferenze, dal momento  che Israele, offendendo la legge e la giustizia internazionali,  continua a cambiare i fatti sul campo appropriandosi di una sempre  maggior quantità di terreni, costruendo altre colonie e tenendo 1,7  milioni di palestinesi imprigionati nella Striscia di Gaza.

Il testo integrale della lettera

http://nlp.prc.org.uk/lists/lt.php?id=bE1TAwZSVQxRSgEHABhTAAEFAA%3D%3D

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.