Inviato Usa in MO invita Israele a fermare costruzione colonie a Gilo.

Gerusalemme. Secondo alcuni media israeliani, l’inviato speciale degli Usa per il Medio Oriente, George Mitchell, ha invitato Israele a fermare la costruzione di nuove case a Gilo, nella parte orientale di Gerusalemme.

La richiesta di Mitchell è giunta a margine di un incontro tenutosi lunedì scorso con Yitzhak Molcho, un funzonario israeliano, concernente i piani per un nuovo complesso residenziale a Gilo in attesa delle autorizzazioni necessarie da parte della Municipalità di Gerusalemme, riferisce “Ynet”.

Nell’articolo di “Ynet” viene riferito che Molcho ha rigettato le richieste di Mitchell che esigevano una risposta dal Primo Ministro Netantahu: “Le vicinanze di Gilo sono parte integrante di Gerusalemme, esattamente come le vicinanze di Ramat Eshkol, Rehavia, French Hill and Pisgat Zeev sono parte integrante della città, per cui non esiste alcuna differenza tra il costruire nei pressi di Gerusalemme o nei pressi di Tel Aviv o Haifa. Costruire in queste città non ha bisogno di approvazioni ministeriali”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.