Irruzione a Bil’in: arrestati due civili

Ramallah – Infopal. Una forza israeliana ha invaso all'alba di oggi la cittadina di Bil‘in, a ovest di Ramallah, e ha arrestato due civili palestinesi dopo averne invaso le abitazioni.

Il Comitato popolare contro il Muro e le colonie a Bil‘in, in un comunicato stampa, ha dichiarato che otto veicoli militari e decine di soldati della fanteria hanno fatto irruzione nella cittadina facendo il loro ingresso da tre lati, provenendo dalle cittadine di as-Safa e Kufur Ni‘ma e dall’area del Muro.

Il Comitato ha aggiunto che i militari hanno circondato la casa di Hisham ‘Abd al-Majid Nasser, dove hanno arrestato il figlio ‘Amr (24 anni), e di Ashraf Mohammad Jamal al-Khatib (29 anni), che è stato anche lui ammanettato dalle truppe.

Gli arresti, come sostiene l’associazione, “rientrano nella serie d’incursioni condotte contro Bil‘in negli ultimi due mesi, nelle quali sono stati fermati 28 civili. Tra questi, 18 giacciono ancora nelle carceri israeliane”.

L'obiettivo di simili operazioni sarebbe quello di scoraggiare gli abitanti della cittadina dal proseguire nelle loro manifestazioni di protesta settimanali contro il Muro e le colonie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.