Isesco: 'Occupazioni e guerre sono tra le più gravi minacce al patrimonio islamico'

Riyad – Memo. Il direttore generale dell'Organizzazione Islamica per l'educazione, la scienza e la cultura (Isesco) ha affermato che uno dei maggiori pericoli per il patrimonio islamico è rappresentato da “occupazioni e guerre”.

Questi i principali contenuti del discorso di 'Abd el-'Aziz bin 'Othman at-Twairji in seno alla prima riunione del Comitato per il patrimonio islamico.

“Attualmente, queste minacce hanno raggiunto i più alti livelli”.

At-Twairji non poteva sorvolare sull'occupazione israeliana e sul pericolo che essa costituisce per il patrimonio islamico in Palestina: “Si tratta di un'occupazione criminosa e aggressiva (…) quelle israeliane sono motivazioni religiose razziste sulla base di rivendicazioni storiche non veritiere. Quella dell'occupazione israeliana è una politica che viola la legislazione internazionale ed è una sfida aperta ai valori umanitari, dei quali fa parte anche la conservazione del patrimonio umano e culturale. Anche la globalizzazione, coi suoi molteplici aspetti, ha un grado di responsabilità nel momento in cui pone una minaccia alle basi culturali di una società”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.