Israele accusa Hamas della responsabilità dell’attacco a Nahel Oz e invita all’eliminazione di Haniyah.

Gaza – Infopal

Il governo israeliano accusa Hamas della responsabilità dell’attacco contro la postazione militare “Nahel Oz”, durante il quale sono stati uccisi tre israeliani."Attacco della resistenza palestinese contro la colonia Nahel Oz: tre israeliani uccisi."

Ieri sera, il Canale 2 della televisione israeliana ha riportato quanto ha dichiarato il vice-ministro della Difesa, Matan Valnaie: "Israele non è interessata a sapere chi ha eseguito l’attacco, perché c’è un solo colpevole a Gaza ed è il movimento di Hamas. Esso deve assumersi la responsabilità di tutto ciò che accade nella Striscia di Gaza e pagarne il prezzo". E ha aggiunto: "Israele sceglierà il tempo e il luogo per raggiungere i propri scopi", cioè, la rappresaglia.

Il ministro del partito estremista "Mifdal", parallelamente, ha invitato all’eliminazione del premier palestinese Ismail Haniyah, a far cadere il governo di Hamas e a distruggere la resistenza palestinese.

Sempre ieri, nella città di Qarara, nel sud di Gaza, l’esercito israeliano ha ucciso diversi palestinesi, compreso un combattente delle brigate di Hamas. "Gaza, Bombardamenti israeliani: 5 morti, tra cui 3 bimbi, e numerosi feriti." "Khan Younis: forze speciali israeliane attaccano nella notte. Un resistente palestinese e un soldato israeliano uccisi."

Il portavoce di Hamas nella Striscia, Fawzi Barhoum, ha definito l’attacco palestinese al confine come "eroico" e "una risposta naturale alle azioni israeliane, compreso l’assedio e le aggressioni giornaliere".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.