Israele ammette di possedere munizioni al fosforo bianco

Tel Aviv – MEMO. L’esercito israeliano ha ammesso lunedì di possedere munizioni contenenti fosforo bianco, dopo che la Casa Bianca aveva espresso preoccupazione per l’uso di tali materiali incendiari negli attacchi nel sud del Libano.

La radio ufficiale dell’esercito israeliano ha dichiarato: “Abbiamo munizioni fumogene contenenti fosforo bianco, destinate alla mimetizzazione e non allo scopo di attaccare o appiccare incendi.

“Come molti eserciti occidentali, anche l’esercito israeliano possiede munizioni fumogene contenenti fosforo bianco”.

All’inizio di lunedì, il portavoce del Consiglio di Sicurezza Nazionale alla Casa Bianca, John Kirby, ha dichiarato che gli Stati Uniti sono preoccupati per le notizie che Israele abbia usato munizioni al fosforo bianco fornite dagli Stati Uniti in un attacco avvenuto ad ottobre nel sud del Libano, aggiungendo: “Abbiamo visto i rapporti. Certamente siamo preoccupati. Faremo domande per cercare di saperne di più”.

Alla fine di ottobre, Amnesty International ha rivelato le prove che l’esercito israeliano ha usato il fosforo bianco nei suoi attacchi contro il Libano.

All’epoca, l’organizzazione aveva dichiarato che “l’attacco alla città di Dhayra del 16 ottobre deve essere indagato come crimine di guerra perché si è trattato di un attacco indiscriminato che ha ferito almeno nove civili e danneggiato oggetti civili, ed è quindi illegale”.

“Il Crisis Evidence Lab di Amnesty International ha verificato video e foto che mostrano l’uso di proiettili di artiglieria fumogeni al fosforo bianco a Dhayra il 16 ottobre”.

Ha spiegato che il fosforo bianco è un’arma incendiaria “progettata principalmente per appiccare incendi e bruciare le persone, escludendo l’uso di armi incendiarie per altri scopi, anche come cortine fumogene”.

Ha aggiunto che “il fosforo bianco può riaccendersi se esposto all’ossigeno, anche settimane dopo il suo impiego”.

Le bombe al fosforo sono un’arma proibita a livello internazionale dalla Convenzione di Ginevra del 1980, che vieta l’uso del fosforo bianco come arma incendiaria contro gli esseri umani e l’ambiente.

Si è scoperto che Israele usa il fosforo bianco anche contro la popolazione civile di Gaza assediata, dove ha ucciso oltre 18.200 palestinesi e ne ha feriti quasi 50 mila.

(Foto: [Mostafa Alkharouf – Anadolu Agency]).

Traduzione per InfoPal di F.L.