Israele arresta due leader di Fatah

Ma'an – Gerusalemme. Ieri, gli ufficiali dell'intelligence israeliana hanno arrestato due leader di Fatah originari di Silwan, Gerusalemme, e identificati come Ma'mun al-A'basi – delegato del movimento presso il Comitato nazionale contro le deportazioni – e Adnan Gheith.

Entrambi sono stati sorpresi nelle loro abitazioni durante la notte, riferiscono le fonti.

Al momento dell'arresto, secondo i testimoni, erano stati installati dei checkpoint alle entrate di Silwan e Wad Hilwa, e alle merci era impedito di entrare o uscire dall'area.

I soldati hanno riferito ai residenti che le barriere erano state erette in seguito al ferimento di due ufficiali, avvenuto giovedì notte durante degli scontri. I due erano stati ricoverati in ospedale, in base a quanto riportato dai media israeliani.

Dato il divieto imposto agli abitanti di Silwan di abbandonare l'area anche per andare a pregare ad al-Aqsa, è previsto che questi ultimi si riuniscano a pregare alla tenda di protesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.