Israele arresta il capo dell’intelligence dell’Anp a Salfit assieme a quattro suoi collaboratori

Secondo fonti della sicurezza palestinesi, all'alba di ieri 20 novembre, l'esercito israeliano ha arrestato nelle loro case a Salfit, nel centro della Cisgiordania, il capo delle forze d'intelligence palestinesi nella città di Salfit ed altri quattro alti ufficiali, suoi collaboratori.

Le stesse fonti hanno aggiunto che elementi dell'esercito d'occupazione israeliano, all'alba di ieri, sono entrate ad ‘Aqraba, a sud di Nablus, nel nord della Cisgiordania, ed hanno arrestato in casa sua Mohammad ‘Abd el-Hamid Bani Fadel, 45 anni, capo dell'intelligence nella Provincia di Salfit. Contemporaneamente, altre unità dell'esercito d'occupazione hanno arrestato il capitano Bader Mahmud Mustafa Sabra (37 anni) e il tenente Rami Hatem Khater (30 anni), della cittadina di Bruqin, a nord di Salfit. Le forze israeliane hanno preso d'assalto anche la cittadina di Deir Estia, vicino a Salfit, e hanno arrestato il tenente Zayd Ahmad Mahmud Abu Zayd (32 anni) e il tenente di primo grado Abd el-Hamid Mohammad Abd el-Hamid al- Khatib (29 anni).

Le fonti della sicurezza palestinese aggiungono che le forze di occupazione israeliane hanno chiesto la consegna di un sesto ufficiale palestinese, Ibrahim Abd el-Dayem, un tenente al servizio dell'intelligence, dopo che non l’hanno trovato nella sua casa a Salfit.

Infine, viene riferito che sono in corso contatti tra palestinesi e israeliani per la liberazione del capo dei servizi segreti e i suoi aiutanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.