Israele arresta un palestinese a Gerusalemme. Domiciliari estesi per altri due

Al-Quds (Gerusalemme) – Safa'. La notte scorsa, a Silwan, la polizia israeliana ha prelevato e arrestato un giovane palestinese di 25 anni, Shadi Sayyam, accusato di aver attaccato dei coloni israeliani.

Gli ufficiali israeliani hanno poi interrogato il padre di Shadi, presentandogli una foto che ritraeva un ragazzo intento ad aggredire dei coloni israeliani, ma l'uomo non ha riconosciuto il figlio e ha respinto le accuse.
Quindi è stata interpellata la madre, che, in preda a un malore durante l'interrogatorio, è stata condotta in ospedale.

Ieri intanto, un tribunale israeliano ha esteso di altri tre mesi il termine per gli arresti domiciliari nei confronti di due adolescenti palestinesi, Suhaib ar-Rajabi, 17enne residente nel quartiere di Maraghah, e Islam 'Odah, 18enne di al-Bustan (Silwan).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.