Israele: arrestati 33 lavoratori palestinesi

Nasera – Infopal. La polizia israeliana ha dichiarato di aver arrestato 33 lavoratori palestinesi originari della Cisgiordania in territorio israeliano, con l'accusa di essere privi di permesso.

Le fonti della polizia hanno riferito che i lavoratori sono stati fermati nel mercato all'ingrosso di Petah Tikva, sostenendo che vivevano in Israele illegalmente, all'interno di casolari o di appartamenti in affitto, e in condizioni di vita pessime.

Secondo le fonti, nove di loro sono stati inviati al tribunale rapido “perché erano già stati condannati in passato per soggiorno illegale in Israele, e sono stati comminati loro da uno a tre mesi di prigione più una multa di 1000 Shekel ciascuno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.