Israele conduce perforazioni per oltre 600m. sotto la moschea di al-Aqsa

Al-Quds (Gerusalemme) – Paltoday, InfoPal. Shaykh Mohammed Hussein, Gran Muftì di al-Quds (Gerusalemme) e della Palestina, e predicatore della moschea di al-Aqsa, ha lanciato l'allarme al mondo intero: “Fermare gli scavi israeliani che procedono sotto l'area sacra e sotto la città vecchia, mettendo seriamente a repentaglio la stabilità architettonica dei luoghi santi islamici”.

Le ultime perforazioni israeliane si sono spinte per oltre 600 metri da 'Ain Silwan fino alla moschea di al-Aqsa.

Ai precedenti lavori di scavo erano seguite alcune frane: in via Silwan, sotto una scuola e altre.

Shaykh Hussein ha avvertito: “Non sono lavori fine a se stessi, ma parte integrante della politica israeliana per la distruzione della storia palestinese a Gerusalemme”.

(Foto: Paltoday)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.