Israele continua la caccia ai cosiddetti ‘ricercati’: arresti a raffica in Cisgiordania

Nazareth – Infopal. Le forze d'occupazione israeliane sostengono di aver arrestato, nella serata di lunedì 21 dicembre, un cittadino palestinese abitante nella città occupata di Gerusalemme sospettato di progettare un attacco contro obiettivi israeliani.

Un portavoce militare israeliano ha riferito alla radio israeliana che l'esercito israeliano ha arrestato un palestinese definito come “ricercato” ed abitante nella cittadina di Kufr Aqeb, a nord della città occupata di Gerusalemme, sostenendo che le forze militari hanno trovato in casa sua una mitragliatrice di tipo M-16, una pistola, munizioni e un giubbotto antiproiettile. Il palestinese è stato quindi trasferito presso le forze d'intelligence per essere interrogato.

Si ricorda altresì che le forze di occupazione israeliane hanno lanciato, all'alba di lunedì 21 dicembre, una campagna di arresti contro i civili palestinesi nei territori occupati della Cisgiordania: sei gli arresti, in una escalation che caratterizza gli ultimi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.