Israele demolisce costruzioni di beduini nella Valle del Giordano

Ariha (Gerico) – Ma'an. Le forze d'occupazione israeliane hanno abbattuto ieri diverse costruzioni in un villaggio beduino nella Valle del Giordano.

Fathi Khdeirat, coordinatore della campagna “Salviamo la Valle del Giordano”, ha riferito all'agenzia Ma'an che le autorità israeliane hanno consegnato gli ordini di demolizione il giorno prima, lunedì, ai residenti del villaggio di Fasayil. I bulldozer israeliani hanno iniziato la demolizione dei fabbricati martedì.
Le costruzioni abbattute appartenevano a 'Omar Ubayyat, 'Abd Yassin Rahayda e a Hussein Rashaida.

Le comunità beduine della Valle del Giordano devono convivere con gravi restrizioni sulle costruzioni imposte dalle autorità israeliane.
Dal 2000 al 2007, l'amministrazione civile israeliana ha approvato il 5% del totale delle richieste dei palestinesi per costruzioni edilizie nell'area C (sotto completo controllo e giurisdizione Israele, come disposto negli Accordi di Oslo).

Secondo Bimkom, organizzazione israeliana per i Diritti sull'edilizia, “i permessi concessi ai palestinesi sono stati 91, con una media di 13 all'anno”.

L'agenzia delle Nazioni Unite Ocha ha scritto di recente: “Nei primi sei mesi del 2011, le autorità israeliane hanno demolito 342 costruzioni di palestinesi nell'area C, comprese 152 unità residenziali, sfollando 656 palestinesi, di cui 351 bambini. Il dato è circa cinque volte superiore alle demolizioni e al numero di palestinesi obbligati a spostarsi, relativo al primo semestre del 2010”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.