Israele demolisce stabilimento palestinese a Qalqiliya. A rischio un villaggio a Hebron

Cisgiordania – InfoPal. Uno stabilimento per la produzione di ghiaia è stato demolito da Israele ad 'Azzoun (Qalqiliya) nel fine settimana.

Hussain Shabita, responsabile del file sulle violazioni israeliane, ha raccontato dell'arrivo di numerosi mezzi militari e bulldozer che hanno smantellato, quindi hanno abbattuto, la fabbrica di proprietà di Ibrahim Hassan Ghunaim.
Nella fabbrica vi lavoravano 15 cittadini palestinesi.

Nel fine settimana, un'organizzazione israeliana per i diritti umani aveva reso noto in numeri la portata delle demolizioni israeliane ai danni di proprietà palestinesi a novembre scorso.

Trentacinque ordini per la demolizione di immobili (case e altro) di proprietà palestinese sono state consegnate dai militari israeliani.

Si prende il caso del villaggio al-Kharba, a sud-est di al-Khalil (Hebron), dove solo nel mese di novembre, sono state consegnate 35 notifiche di demolizione. In totale, nel villaggio in questione sono stati consegnati 75 avvisi di demolizione.

Dall'organizzazione “Rabbini per i diritti umani” affermano: “L'obiettivo del governo israeliano è l'espulsione dei circa 400 residenti palestinesi”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.