Israele: ‘Egitto non fa abbastanza per arrestare traffico di armi verso Gaza’

An-Nasira (Nazareth) – InfoPal. L'intelligence israeliana lamenta l'inerzia egiziana di fronte al “traffico di armi verso la Striscia di Gaza”.

“Nonostante i soldati egiziani siano di stanza a soli 20mt dai tunnel, non dimostrano di avere la volontà di arrestare il giro”, avrebbe dichiarato la sicurezza israeliana.

Intanto, il premier israeliano, Benjamin Netanyahu fa sapere che i lavori di costruzione dell'altra barriera di sicurezza al confine con l'Egitto potrebbero iniziare a dicembre prossimo, per queste avrebbe sollecitato il ministro dell'Interno Eli Yishai ad accelerare con i permessi per i lavori.

Già ad inizio di questo mese, il governo israeliano aveva pensato di spiegare soldati lungo la frontiera meridionale di Israele per “sventare infiltrazioni clandestine nel Paese”.

I tunnel sono, in realtà, l'unica fonte di sopravvivenza alimentare e generale per 1,5 milioni di palestinesi nella Striscia di Gaza, e Israele vuole minare anche quella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.