Israele ha iniziato l’attacco di terra contro la Striscia. Sale a 464 morti e a 2370 feriti il bilancio del genocidio dei palestinesi.


Gaza – Infopal. Oggi pomeriggio, fonti israeliane hanno confermato che le forze di terra dell’esercito di Israele hanno iniziato l’invasione della Striscia di Gaza.

L’invasione è stata preceduta da un massiccio bombardamento dell’artiglieria, mentre fonti palestinesi hanno riferito dello scontro a fuoco tra le forze d’invasione e la resistenza palestinese.

Il corrispondente del canale satellitare al-Jazeera ha riferito che Tsahal ha avviato l’aggressione di terra da tre lati.

Il primo canale della televisione israeliana ha trasmesso le immagini del movimento delle forze israeliane verso la Striscia di Gaza, senza riferire i dettagli dello spiegamento di uomini e mezzi.

Il corrispondente del canale presente alla frontiera con la Striscia ha dichiarato che l’invasione terrestre intende “infliggere un duro colpo contro Hamas per costringerlo ad accettare le condizioni di Israele ”.

Questa sera, per la prima volta, i cannoni dell’artiglieria israeliana hanno colpito duramente la Striscia di Gaza,  bombardando la moschea di Ibrahim Maqadmeh, a Beit Lahiya, durante la preghiera del  tramonto, e uccidendo 13 persone in preghiera e ferendo altri 40.

In un altro attacco aereo contro il campo profughi di Rafah, alla frontiera con l’Egitto, hanno ucciso almeno 4 cittadini palestinesi.

Il numero dei morti è salito a 464, e i feriti superano i 2370.

Distruzione al porto di Gaza: oggi, le barche dei pescatori e porto sono stati distrutti dai missili israeliani.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.