Israele infrange l’accordo di scambio e arresta un ex detenuto palestinese

Tulkarem – InfoPal. Oltre alle minacce di morte, alle deportazioni e ai divieti imposti dalla parte israeliana agli ex detenuti palestinesi che erano stati rilasciati lo scorso 18 ottobre con la liberazione di Gilad Shalit, ieri sera, Israele ha infranto in modo palese l'accordo di scambio raggiunto con Hamas.

A Tulkarem è stato arrestato 'Aed Mahmoud Mohammed Harsha, ex detenuto palestinese che aveva trascorso 23 anni in una prigione israeliana.
Insieme a lui, le forze d'occupazione israeliane hanno arrestato tre componenti della sua famiglia.

Dal Club dei prigionieri, dal ministero per gli Affari dei Prigionieri e dall'Egitto, gli ufficiali coinvoli nella mediazione, hanno ricordato a Israele i propri obblighi derivanti da quell'accordo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.