Israele intensifica le misure repressive nella West Bank.

Le forze di occupazione israeliane hanno intensificato le misure repressive contro la popolazione palestinese nel nord della West Bank: nuovi checkpoint, divieto di transito da un’area all’altra per lavoratori, studenti, commercianti, famiglie.

I militari israeliani hanno costruito barriere temporanee e checkpoint all’entrata principale di ‘Attil, a nord di Tulkarem, impedendo ai cittadini di raggiungere la città.

Al checkpoint di ‘Anabta, a est di Tulkarem, i militari hanno vietato ai palestinesi sotto i 30 anni di passare. Gli studenti sono stati costretti a percorrere strade di montagna per andare all’università, ma molti sono stati inseguiti e catturati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.