Israele libera il sindaco di Nablus e un uomo d’affari.

Ramallah – Infopal. Ieri le autorità israeliane hanno scarcerato due personalità di Nablus imprigionate: il sindaco, ‘Adli Ya’ish, e il presidente della ‘Anbatawi Business Group, Ziad ‘Anbatawi.

Ya’ish era stato sequestrato in quanto membro di Hamas e condannato a due anni di detenzione amministrativa (una pratica molto consueta che prevede l’imprigionamento senza capi di imputazione e senza processo, in violazione del diritto umanitario e internazionale. La detenzione amministrativa può essere rinnovata per mesi e anni, ndr).

‘Anbatawi, invece, è un commerciante di Nablus: era stato arrestato tre giorni fa al ponte di Allenby, di ritorno da un viaggio all’estero. L’accusa era di avere relazioni di affari con la compagnia Al-Itiman, considerata dal governo di Tel Aviv "terrorista" in quanto collegata a Hamas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.