Israele, meta (e centro) di pedofili e abusatori di ogni tipo. Lo scrivono pure i media israeliani

InfoPal. Israele è connessa a ogni forma di orrore, pedofilia compresa. Ne scrivono da anni (vedere fonti pubblicate qui di seguito) anche i media israeliani, in quanto il “segreto” non può più essere nascosto. Ci chiediamo, visti i presupposti storici, che fine stiano facendo le migliaia di minorenni e giovani donne rapite dai soldati israeliani e fatte sparire dalla Striscia di Gaza, da ottobre dell’anno scorso, durante il genocidio in corso… Il sospetto di traffici umani è stato sollevato da più parti.

Israele sta diventando un “rifugio sicuro per i pedofili” con leggi che consentono a tutti gli ebrei di tornare legalmente, affermano gli attivisti.

Con i pedofili che cercano rifugio in Israele, un modo in cui i genitori possono proteggere i figli.

Israele deve smettere di essere un rifugio per criminali sessuali – editoriale.

Come i pedofili ebrei americani si nascondono dalla giustizia in Israele.

‘La punta dell’iceberg’: come i molestatori sessuali stranieri trovano rifugio in Israele.

Israele sta diventando un “rifugio per pedofili”, avverte un sostenitore delle vittime di abusi sessuali sui minori.

I pedofili della diaspora usano sempre più Israele come “rifugio”, accusano gli attivisti.

“C’è un buco nel sistema. Israele è diventato un rifugio per presunti criminali sessuali ebrei”.

Molti presunti pedofili ebrei negli Stati Uniti fuggono in Israele – rapporto.