Israele prende di mira magazzini di aiuti umanitari a Rafah

Israele prende di mira magazzini di aiuti umanitari a Rafah

Rafah. Lunedì, gli aerei dell’occupazione israeliana hanno preso di mira i magazzini degli aiuti umanitari sul lato palestinese del valico di Rafah.

Le riprese video mostrano i magazzini in fiamme, spingendo l’esercito egiziano a dispiegare i vigili del fuoco per controllare la situazione.

La circolazione dei camion di aiuti a Gaza è stata bloccata dopo che i magazzini sono stati presi di mira.

Il Cairo aveva avvertito dei potenziali rischi di un’operazione militare israeliana nell’area palestinese di Rafah, nel sud di Gaza.

In una dichiarazione rilasciata lunedì dal suo ministero degli Esteri, l’Egitto ha affermato che questa escalation pone gravi rischi umanitari per oltre un milione di palestinesi nell’area. Ha invitato Israele a esercitare la massima moderazione e ad evitare un’ulteriore escalation, e a risparmiare le vite dei civili palestinesi che affrontano una crisi umanitaria senza precedenti dall’inizio della guerra a Gaza nell’ottobre 2023.

L’Egitto ha ribadito che continua a comunicare 24 ore su 24 con tutte le parti per evitare che la situazione peggiori o vada fuori controllo.

(Fonti: MEMO, Quds News, X).

Traduzione per InfoPal di F.L.