Israele prosegue le sue attività coloniali a Ramallah: 2.400 nuove unità abitative

An-Nasira (Nazareth) – InfoPal. Fonti israeliane confermano che le attività edilizie e i relativi progetti proseguiranno in una delle colonie vicine a Ramallah, malgrado sia ancora in vigore il provvedimento sul parziale 'congelamento degli insediamenti'.

La radio militare israeliana ha annunciato che “una ditta israeliana specializzata in progetti e pianificazione edilizia ha stabilito di cominciare la costruzione di 2.400 nuove unità abitative nella colonia, poiché il governo di Tel Aviv non intende estendere il 'congelamento degli insediamenti'”.

Il direttore della ditta israeliana ha affermato che “essa ha deciso di riprendere l'attività edilizia dopo che la Corte d'Appello le ha comunicato che non ha diritto ad alcun risarcimento per il 'congelamento degli insediamenti' deciso dal governo israeliano. Quella della ditta è pertanto di una decisione economica, non ideologica”. L'impresa edile aveva infatti chiesto un risarcimento di circa 170 milioni di shekel, ovvero oltre 45 milioni di dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.