Israele rioccuperà il passaggio tra Gaza ed Egitto?

An-Nasira (Nazareth) – InfoPal. Dopo le prime supposizioni emerse all'inizio della rivolta popolare egiziana, tornano le possibilità che Israele opti per una rioccupazione del confine tra Gaza e l'Egitto.

Nelle ultime ore, sarebbe stato nominato il passaggio “Salah id-Din”, tra Gaza ed Egitto.

Ephraim Sbeih, vice dell'ex ministro delle Guerra israeliano, oggi ammette che, qualora in Egitto dovesse insediarsi una realtà politica legata alla Fratellanza musulmana, “il pericolo che Hamas trovi in essa un nuovo punto di forza, aumentandone le capacità offensive contro Israele, potrebbero costringere il governo israeliano ad intervenire”.

“Traffico d'armi e ingerenze iraniane” sono i peggiori incubi di Israele nell'immediato.

Per i palestinesi, torna, quindi, lo spettro di una rioccupazione israeliana del corridoio Philadelphia (passaggio tra la Striscia di Gaza e il settore settentrionale della penisola del Sinai), e oggi, in ambienti governativi israeliani, si parla proprio di previsioni che riguardano l'immediato.

Per lo stesso motivo, qualcun altro nel governo israeliano ha posto l'urgenza di riprendere “un discorso israelo-giordano-palestinese”. Riprendere i colloqui con i palestinesi e rivolgersi all'unico superstite regionale, tra gli alleati di Israele: la Giordania.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.