Israele si ostina a tenere Gaza sotto pressione

Gaza – Pal-Info. Il ministro degli Esteri palestinese ha osservato come l'aumento di aggressioni israeliane sia in coerenza con la volontà politica israeliana di mantenere la Striscia di Gaza sotto pressione.

Il ministro ha riferito lunedì in conferenza stampa che le dichiarazioni quotidiane dei ministri israeliani spiegano la natura della politica perseguita da Israele a Gaza: “esasperare la popolazione di Gaza con attacchi omicida spietati e distruzione”.

Egli afferma che il suo governo è preoccupato per il ritorno di questa politica israeliana con attacchi che mirano a colpire civili in aree densamente popolate, con l'intenzione di arrecare quanti più danni materiali e umani possibili.

Il ministro sottolinea poi come le forze d'occupazione israeliane siano inflessibili nel mantenere Gaza sotto pressione, nonostante il governo della Striscia sia impegnato al mantenimento della calma, di cui il politico ne evidenzia la necessità, pur aggiungendo che gli attacchi, di qualunque tipo siano, debbano fermarsi.

In conclusione, egli ha chiesto: “La comunità internazionale deve impedire le aggressioni israeliane a Gaza il prima possibile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.