Israele, si rompe il fronte contro Hamas.

Israele, si rompe il fronte contro Hamas

Per la prima volta dopo la vittoria nelle elezioni palestinesi del
febbraio dell’anno scorso, si registrano crepe nell’isolamento
politico di Hamas all’interno di Israele. Un ministro israeliano
martedì ha suggerito di rompere l’isolamento internazionale imposto
a Hamas invitandolo a partecipare alla Conferenza mediorientale di
Annapolis negli Usa, che dovrebbe svolgersi tra la fine di novembre
e l’inizio di dicembre. «Occorre invitare Hamas ad Annapolis – ha
detto alla radio militare il ministro senza portafogli Ami Ayalon
(laburista) – se esso a priori accetterà di rispettare ogni
documento venga là concordato dal presidente palestinese Abu Mazen e
dal premier israeliano Ehud Olmert».

Secondo Ayalon, una iniziativa del genere potrebbe fra l’altro
mettere in moto «un processo di sgretolamento» in seno a Hamas.
Lunedìi posizioni analoghe erano state espresse da un altro ministro
laburista, Benyamin Ben Eliezer (infrastrutture). Nelle settimane
scorse anche diversi intellettuali israeliani (fra cui gli scrittori
Amos Oz, A.B. Yehoshua e David Grossman) hanno suggerito al governo
israeliano di aprire – parallelamente ai negoziati politici con Abu
Mazen – un dialogo con Hamas per definire una «tregua generale»

Pubblicato il: 24.10.07
© l’Unità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.